Bell’impegno!

“Imagine” è la canzone simbolo di un certo movimento pacifista-hippie che ha adottato le parole visionarie di John Lennon come suo inno. Imagine there’s no country, and no religion too: speranze anarchiche di gente che vuole sentirsi libera dagli scafandri inventati dal potere.

Per questo è particolarmente efficace il video musicale degli A Perfect Circle (su Virgilio Musica) che riprende in versione dark rock le note dell’ex Beatles e illustra il tutto con immagini di telegiornali che raccontano combattimenti e violenze. Condito con flash quasi subliminali di personaggi come papa Wojtyla, Mussolini, Mao, Stalin, Castro e Hitler, le parole di speranza e di pace di Lennon stridono con i caccia-bombardieri nei cieli dell’Iraq, con i fuochi delle artiglierie fotografate nella luce verde degli infrarossi, rendendo il terrore ancora più lontano, fantasmagorico e pirotecnico. Tra diamanti, sfilate di moda, delfini che nuotano si vedono flash di conventions politiche, gente che si abbuffa di patatine, macchine da corsa, esplosioni.

Non è per aprire il dibattito sull’opportunità o meno di fare la guerra (su questa guerra irachena il

Vabbè
si è già spiegato più volte), ma per sottolineare che il linguaggio artistico o semi-artistico – come nel caso dei video-musicali – può ancora innestarsi felicemente con quella vecchia e polverosa parola chiamata “impegno” (ricordate?). Senza per questo sentire una eco di tromboni.

Bell’impegno!ultima modifica: 2004-10-22T12:33:24+02:00da carlopiz
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento