Mentire sapendo di Mentana

Il caso Mentana non sorprende. Viviamo un periodo un po’ cosi’.
Trovo consolazione nelle parole scolpite su una lastra di marmo a Piazza Trilussa, sulle sponde del Tevere.

“Mentre me leggo er solito giornale
spaparacchiato all’ombra d’un pajaro
vedo un porco e je dico – addio, maiale! –
vedo un ciuccio e je dico – addio somaro! –
Forse ste bestie nun me capiranno
ma provo armeno la soddisfazione
de pote’ di’ le cose come stanno
senza paura de fini’ in prigione.”

Trilussa

Mentire sapendo di Mentanaultima modifica: 2004-11-14T14:13:25+01:00da carlopiz
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Mentire sapendo di Mentana

  1. Ed allargando il discorso, la moderna “prigione” può anche essere rappresentata da fenomeni quali il mobbing, l’emarginazion e, la stigmatizzazion e…In pratica, oggi come ieri non è affatto popolare chi decide di fare “outing” di proprie particolari opinioni. Ma immagino che questo sia un argomento che voi giornalisti conosciate bene…

  2. ..esistono baie,fiordi di sonno nascosti mappe che sono segnate soltanto nel colore che c’e’ dietro due occhi e rade dove saldi si alzano i desideri finche’non scivolera’ via dai sogni l’impronta di quei sogni,le notti calde e gli alisei..,baci rubati..una clandestina

  3. Non sono una blogger che in genere rompe i blogger che non conosce, ma questa volta mi permetto…. veramente ti prego dai un’occhiata al mio link di oggi 26 ottobre, guarda il filmato e non solo le foto, e poi se vuoi, dopo aver visto il filmato, posta anche tu o manda via mail il link ai tuoi amici…. Chi non ha rispetto per gli animali non ne ha neppure per gli uomini…

Lascia un commento